LA NOSTRA CASA

“Siamo funamboli sospesi sulla fune della nostra esistenza. Restiamo in bilico precario sorreggendo l’asta dei due opposti contrappesi di sostentamento: cuore e ragione” Guido Rojetti

La Casa dei Funamboli ha trovato il suo spazio prima nel nostro cuore e poi nella mente…

Il tempo ha rafforzato la voglia e la consapevolezza che noi, prima delle persone che andremo ad incontrare in questo studio, avessimo bisogno di ricreare negli arredi, nei colori e soprattutto nel calore, uno spazio in cui respirare aria di casa.

Casa per noi è il posto nel quale si può stare bene e nel quale si può voler tornare, ma dal quale occorre imparare a prendere una giusta distanza per cominciare a tracciare e percorrere i sentieri della propria esistenza.

Perché questo si realizzi è necessario imparare a stare in equilibrio tra gli eventi della vita che possono scuoterci e talvolta farci cadere dalla fune sulla quale impariamo a camminare proprio come dei funamboli.

In fondo, siamo tutti un po’ funamboli.

Quello che facciamo alla Casa dei Funamboli è proprio questo: trovare un modo per imparare insieme a camminare sulla fune, scoprire che il trucco non è resistere a quello che succede, ma che è tutto un gioco di bilanciamento di forze, di aggiustamenti, a volte piccoli, altre più grandi, da operare lungo il cammino.

Perché sono proprio questi piccoli cambiamenti quelli che ci arricchiscono e ci fanno apprezzare il viaggio, permettendoci di tornare serenamente a casa.

La Casa dei Funamboli è quindi prima di tutto una casa, un posto caldo e accogliente da cui partire a tracciare le nostre strade e dove tornare ogni tanto a condividere e comprendere meglio il nostro modo di camminare lungo la fune.